Reading Time: 3 minutes

Ciao straniero!

Oggi ci occupiamo di formati, quella pratica che ci vieta di ritagliare a nostro piacimento le immagini che realizziamo!

I canali digital non sono tutti uguali, in questo articolo scopriremo come e perché i nostri contenuti devono essere diversificati!

Passiamo alla parte pratica guardando i tre esempi di oggi della campagna realizzata per ristorante La Perla di Varese insieme a Maybe Agency.


La Perla – Varese

Il formato quadrato imposto dai social network non sempre è quello che fa per noi. Soprattutto quando si parla di food photography per siti web o editoriali. Quindi in questo caso qual è il formato più adatto?

E’ importante fare una specifica: i formati standard sono quelli che rispettano le proporzioni di altezza e lunghezza dati dalla fotografia in pellicola.

Questi formati risultano più armoniosi e permettono anche di unificare le fotografie provenienti da diverse sorgenti.


Il formato verticale con le migliori proporzioni è il 3:4. Lo preferisco di gran lunga al 2:3 che per me risulta un pò sproporzionato.


La Perla – Varese

In questa sezione analizziamo il formato orizzontale, spesso utilizzato nella homepage come apertura del vostro sito o anche nella sezione dello shop.

Sono due le aspect ratio nelle fotografie orizzontali di cui tengo conto:

Per la homepage il formato è 16:9. Classico formato del cinema e anche delle foto panoramiche. Il 16:9 è il formato più simile al nostro modo di vedere il mondo.

Per gli altri contenuti uso il formato 3:2. Questo formato è lo standard di eccellenza per le foto orizzontali. Ben bilanciato, stabile e proporzionato; funziona su quasi tutti i soggetti!


La Perla – Varese

Il formato quadrato 1:1! Ormai fa parte della nostra vita quotidiana grazie ad Instagram.

La cosa positiva è che, essendo un quadrato, è accessibile a tutti. Il bilanciamento è più semplice come la simmetria.

Bisogna però ricordare che non sempre il formato quadrato funziona in tutte le nostre piattaforme. Si tende, per semplificare il lavoro, a unificare il formato. Questo è in effetti un grande errore!

Il formato quadrato taglia dei pezzi delle nostre fotografie, l’attenzione è molto concentrata e difficilmente si riesce a creare un gran movimento.

Spesso con questo formato si rischia di inserire troppi elementi per creare movimento non potendosi avvicinare troppo. Quando invece ci si avvicina si riesce a fare un ottimo dettaglio del prodotto.


E’ giusto segnalare comunque anche gli altri formati standard:

  • 4:3 orizzontale – formato delle nostre vecchie televisioni. Ha una forma un pò tozza nella sua versione orizzontale, al contrario di quella verticale.
  • 21:9 – Il formato ultra wide viene utilizzato nel cinema e da qualche tempo nel mondo dei videogame.
  • 5:4 – E’ il formato della stampa fotografica che ormai non viene quasi più utilizzato. E’ stato instagram a reinserirlo nella sua forma 4:5 per i post (che comunque vengono visti in formato 1:1 nel proprio feed).

Hai scoperto qualcosa di nuovo dopo la lettura di questo articolo? Spero di sì! 😉


Hai bisogno di immagini per i tuoi canali digital?

Sai che è semplicissimo parlare con Elisyde? Basta scrivermi qui sotto!


Lascia un commento